WE FOOD - IN DANIMARCA APRE IL SUPERMERCATO DEI PRODOTTI DI SCARTO

La Danimarca è una nazione sempre molto all’avanguardia in termini di eco-sostenibilità e riciclaggio. Ad oggi, un nuovo concept di supermercato è stato aperto a Copenhagen, si chiama We Food e rivende stock di cibo rifiutati dai normali supermercati perchè danneggiati (spesso si tratta di solo danno alla confezione) o perchè la data di scadenza è prossima. Caratteristiche che permettono ai prezzi di essere scontatissimi.

Link Sponsorizzati



Precisiamo che anche a Milano e in altri luoghi di Italia vi sono già numerose catene di negozi simili in giro, da molti anni.

WE FOOD - IN DANIMARCA APRE IL SUPERMERCATO DEI PRODOTTI DI SCARTO

Il progetto pubblicizzato di We Food mira ad incoraggiare a seguire un modello valido anche per le altre nazioni, invitandole ad investire nell’apertura di catene alimentari similari, che possano offrire una soluzione efficace al problema dello spreco del cibo. Così, mentre le altre nazioni, che continuiamo a definire “civilizzate”, continuano a fare esperienza di spreco di cibo, che molto spesso finisce nelle pattumiere o presso centri di beneficenza, la Danimarca e altre poche nazioni a seguito hanno abbracciato questo nuovo modello di rivendita.

Statisticamente, ogni anno, un paese grande quanto la Danimarca getta via circa 700.000 tonnellatte di cibo e, se allarghiamo questo numero adattandolo ad una scala globale, l’ammontare di cibo sprecato in un anno corrisponde praticamente ad 1/3 di tutto il cibo prodotto. Una vergogna, considerando l’alta percentuale di popolazione mondiale che continua a soffrire di fame. Guardandola da questa prospettiva il tutto assume un aspetto atroce.

WE FOOD - IN DANIMARCA APRE IL SUPERMERCATO DEI PRODOTTI DI SCARTONonostante altri grandi paesi, come gli Stati Uniti e Australia, abbiano negozi dediti a smaltire prodotti danneggiati o in scadenza, questo tipo di iniziativa sembra ancora molto poco diffusa e necessita urgentemente di espansione.

Nella catena di supermercati We Food i prezzi esposti sono regolati ad un minimo del 50% di sconto e offrono un aiuto sostanziale alle persone economicamente disagiate, che possono cibarsi in modo dignitoso e allo stesso tempo sentirsi parte di un progetto eco-sostenibile. Ma il supermercato ovviamente non mira soltanto alla popolazione disagiata ma anche a coloro che sono sensibili al problema dello spreco alimentare, indipendentemente dal reddito.

di Manuela Camporaso

__________________________________________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto vieni a trovarci sulla nostra

Pagina Facebook: www.facebook.com/DVclub

dvclub-2001

Condividi su:
You May Also Like

L’LHC del CERN è la macchina più grande e potente costruita dall’uomo

L’LHC del CERN è la macchina più grande e potente costruita dall’uomo.…
Condividi su:

KOJIRO il robot umanoide con colonna vertebrale

Kojiro il un robot umanoide con colonna vertebrale è nato nel 2010…
Condividi su:
vista sulla Valle di Susa_Franco Borrelli

LA VIA FRANCIGENA DELLA VALLE DI SUSA: UNO SVILUPPO INTEGRATO

Lo sviluppo turistico e culturale integrato della Valle di Susa è stato…
Condividi su:
Il colloquio di lavoro vincente 6

Il nuovo manuale di Rocco Mela per essere assunti ad un colloquio di lavoro

Oggi si parla molto di lavoro. Trovare lavoro; ottenere un colloquio di…
Condividi su: