Home / Arte / Artisti / Tristano Casarotto, pittore, realizza quadri ad affresco su tela

Tristano Casarotto, pittore, realizza quadri ad affresco su tela

Link Sponsorizzati


Ciao Tristano vuoi raccontare ai lettori di dvclub il tuo percorso artistico, quando hai iniziato a interessarti alla pittura?
Dal 1968 con la realizzazione di composizioni ad olio, acquerello e via via  ho sperimentato varie tecniche  anche a spruzzo  su vetro fino al 1980 quando ho sperimentato l’affresco su tela che ho perfezionato fino ad oggi.

Link Sponsorizzati



La mia avventura inizia veramente negli anni 80 con la partecipazione a numerosissimi concorsi di pittura nel triveneto e in generale in tutta l’alta Italia (mai mi sono scoraggiato dai primi scarsi risultati), poi negli anno ho avuto abbastanza successo e gratificazioni  vincendo molte competizioni artistiche e moltissimi premi e segnalazioni, nel 1995 ho cominciato ad essere invitato anche all’estero, prima in California, poi in Venezuela, in Argentina, in Thailandia e ancora in California e Oregon. Vengo invitato da Ristoranti
Famosi dove io dipingo in “diretta” cioè realizzo piccoli affreschi durante serate di gala o settimane particolari dove si coniuga la cucina  con l’arte, durante questi periodi espongo anche le mie opere negli spazi espositivi dei locali.

Link Sponsorizzati



Che tipo di pittura realizzi?
Realizzo  quadri ad affresco e misto affresco su tela con i più svariati soggetti :figure, paesaggi, architetture e talvolta anche informali.

Da quanto tempo sei diventato la persona originale che sei oggi?
Diversi anni fa (1978), quando ho iniziato a  realizzare quadri ad affresco, era una tecnica vecchia ma riportata su tela è apparsa a tutti accattivante e originale e per questo subito copiata da moltissimi  artisti e commercianti che hanno cominciato a produrre affreschi stampati su vasta scala con soggetti ripresi da grandi artisti del passato.

Si può ancora parlare di originalità e cos’è per te?
Non lo so, per quanto mi riguarda è stato inventato tutto e di più, la mia tecnica si distigue  per la lavorazione  delle immagini che sembrano come riapparire dall’intonaco di vecchi muri. Non lo so. Forse qualcosa di non usuale che cattura la curiosità  e l’interesse della gente.

Che cosa dobbiamo aspettarci in futuro?
Per quanto mi riguarda  non sono mai del tutto soddisfatto di ciò che realizzo, quindi continuerò nella ricerca del meglio.

Qual’ è la tecnica che utilizzi per realizzare le tue opere?
La tecnica che utilizzo è quella dell’affresco. Io stendo l’intonaco (alcuni millimetri)  su una tela , quando questo sta per essere asciutto dipingo il soggetto . Una volta asciutto  distendo un altro strato di intonaco molto sottile sulla superficie dipinta quando anche questo è asciutto  sbreccio facendo riapparire le figure sottostanti come un recupero o restauro.

Quali correnti artistiche hanno influenzato il tuo stile?
Nessuna in particolare e tutte in generale.

Sei sposato, hai una tua famiglia?
Si sono sposato da 41 anni ho due figlie grandi(sposate) e una moglie(Carla) che mi ha sempre capito e incoraggiato nella mia avventura artistica.

Quale messaggio vuoi dare con la tua pittura?
Con la mia pittura cerco  di trasmettere un messaggio  molto semplice  la  conoscenza della tecnica  e  attraverso i soggetti  il recupero di memorie perdute, consapevoli del tempo che passa inesorabilmente

Dove possiamo vedere le tue opere?
Sul sito www.gigarte.com/affreschi
O sui motori di ricerca internet  battendo il mio nome “Tristano Casarotto”

Hai un consiglio da dare a chi vorrebbe iniziare questo magnifico viaggio di pittore?
E’ un viaggio molto faticoso e non privo di delusioni, solo la caparbietà e la volontà di riuscire, magari migliorando o trovando una tecnica particolare, può dare i risultati sperati che a mio parere  arrivano sempre.

Di Maria Valentina Patanè

Share the joy
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Massimo Dallaglio

- Giornalista Ordine Nazionale Giornalisti Roma N° 111329 - Laurea in Sociologia Università di Bologna