Home / Attualità / SCANDALO PERFORAZIONI PETROLIFERE ALLE ISOLE TREMITI

SCANDALO PERFORAZIONI PETROLIFERE ALLE ISOLE TREMITI

Link Sponsorizzati


Il 10 gennaio 2016 sono state autorizzate le perforazioni petrolifere alle isole Tremiti con un decreto del ministero per lo Sviluppo Economico, per la vergognosa cifra di 1.929,292 euro l’anno! E questo si chiamerebbe SVILUPPO ECONOMICO … ?

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati



perforazioni petrolifere alle isole TremitiLo denuncia arriva da Angelo Bonelli, della Federazione dei Verdi che riporta: “il ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato le ricerche di petrolio difronte ad uno dei gioielli ambientali più importanti d’Europa: le Isole Tremiti” e specifica: “le ricerche petrolifere toccheranno una superficie di circa 370 chilometri quadrati in un’area dalla ricca biodiversità marina. Verranno utilizzate le tecniche più devastanti per le ricerche di idrocarburi. La Petroceltic Italia pagherà allo Stato italiano la cifra di 1.928,292 euro l’anno“.

Altri permessi, secondo Bonelli, “sono in corso di autorizzazione” a favore della Schlumberger Italiana ed aggiunge: “complessivamente in Italia tutti i permessi di ricerca per idrocarburi sono estesi ad un’area totale di 36.462 chilometri quadrati e di questi permessi, 90 riguardano la terraferma e 24 sono concentrati sui fondali marini. Si sta praticamente perforando un territorio equivalente a quello di Lombardia e Campania messe insieme“.

perforazioni petrolifere alle isole TremitiSecondo Bonelli l’Italia deve fermare le trivelle e valorizzare i suoi tesori ambientali, tutelando tutte le risorse naturali messe a rischio dalle tecniche invasive della perforazione. E conclude: “Il futuro non è il petrolio ma una politica energetica 100% rinnovabile”.

Risanare i conti dello Stato con i 2000 euro delle perforazioni petrolifere alle isole Tremiti? Una vergogna a cui tutti dovremmo opporci!

A Bonelli si aggiunge anche il governatore della Puglia, Michele Emiliano, che difronte al decreto che ha autorizzato le perforazioni petrolifere alle isole Tremiti afferma: “bisogna dare immediatamente inizio alla campagna referendaria valutando tutte le niziative necessarie alla tutela del nostro mare. Trivellare il nostro mare è una vergogna e una follia.

perforazioni petrolifere alle isole Tremiti

La Federazione dei Verdi ha così lanciato una petizione sul sito www.change.org ed ha chiesto al governatore della Puglia di istituire un’area marina protetta. Emiliano ha risposto alla sua richiesta: “Raccolgo l’idea e la metto subito allo studio degli uffici della Regione Puglia”.

Questo ultimo gesto è esemplare per tutti noi: restando uniti ed aiutandoci l’un l’altro possiamo proteggere la natura e la nostra umanità, il cui destino dipende da essa.

PER FIRMARE LA PETIZIONE E SALVARE LE ISOLE TREMITI CLICCA SUL LINK SOTTOSTANTE:

www.change.org/p/firma-per-fermare-le-trivellazioni-di-tremiti-e-pantelleria

Di Manuela Camporaso

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Manuela Camporaso