Home / Attualità / Salute e Medicina / PERCHE’ AUMENTA LA PROLATTINA?

PERCHE’ AUMENTA LA PROLATTINA?

Iniziamo parlando di cos'è la prolattina, è un ormone prodotto dall'ipofisi, ha una grande importanza per la crescita del seno e per la produzione del latte nelle donne in gravidanza.

Link Sponsorizzati


 cause prolattina altaLa prolattina è presente di norma in piccole quantità nel sangue sia di uomini che di donne, le ultime poi, durante il periodo di concepimento ed allattamento, ne hanno un aumento esponenziale.
Un problema comune sia a uomini che a donne è l’iperprolattinemia. Vediamo insieme grazie alle informazioni del sito www.donnafemminile.it cause ed effetti della prolattina alta.

La prolattina alta per cause esterne al nostro organismo.

L’aumento di prolattina nel sangue è spesso correlata ad un concatenarsi di cause, che possono essere interne o esterne.
Cominciamo a valutare quelle problematiche che non sono parte del nostro organismo.
Uno dei fattori scatenanti l’iperprolattinemia può sicuramente essere l’uso di alcuni farmaci, più precisamente alcuni anti depressivi. Quando si fa uso di pastiglie per la depressione, o per il controllo della pressione, o qualsiasi altra medicina che può aumentare la produzione di prolattina si consiglia sempre di rivolgersi al medico per monitorarne la quantità nel sangue.
Anche l’utilizzo di alcuni prodotti erboristici come ad esempio il fieno greco possono inibire in alcune persone la produzione di prolattina. Se si iniziano a sentirne i sintomi è sempre bene rivolgersi ad un medico, e soprattutto se si fa uso di qualcuno dei composti appena citati.

La prolattina alta per cause interne al nostro organismo.

Anche alcune patologie possono essere causa dell’aumento della prolattina.
Lo stress porta ad avere oltre a tanti altri problemi anche un possibile malfunzionamento dell’ipofisi, così ci si ritrova ad avere una produzione eccessiva di prolattina che viene rilasciata nel sangue.
Circa il 30% dei casi di iperprolattinemia sono purtroppo causati da tumori all’ipofisi, sono spesso benigni e si riescono a debellare, ma restano comunque patologie invasive e che devono per forza esser curate per poter vivere serenamente.
Ci sono poi anche cause facilmente risolvibili, come ad esempio l’uso di reggiseni che stringono troppo la cassa toracica e quindi portano irritazioni.
Per quanto riguarda le possibili cause da agenti irritanti possiamo citare anche il fuoco di sant’Antonio.
Da tenere sotto controllo per questa patologia è anche il sonno, il giusto riposo è molto importante, perché i livelli di prolattina sono di norma più alti rispetto al giorno, dunque le persone che non riposano bene rischiano di portare questo problema anche durante il giorno perché il corpo non riesce ad assimilare bene la quantità notturna.

Sintomi della prolattina alta.

Concludiamo cercando di conoscere i sintomi principali dell’iperprolattinemia per capire bene anche se dobbiamo approfondire poi con un esame diagnostico.
Indifferentemente da uomo e donna ricordiamo che è possibile soffrire di questa patologia in entrambi i sessi, ma nella maggior parte dei casi è l’universo femminile che viene colpito da aumento di prolattina.
Viene però naturale fare una distinzione dei sintomi, perché negli uomini che vengono colpiti da iperprolattinemia, ad esempio, si ha una forte diminuzione della libido ed anche dell’infertilità, sfociando anche in casi di impotenza, ricordiamo però che con una giusta terapia quando si è capita la causa è possibile nella maggior parte dei casi trovare una soluzione definitiva.
Nelle donne invece il problema principale consiste nell’interruzione del ciclo mestruale, oppure anche senza essere in gravidanza avere una produzione di latte. Nel mondo femminile è più evidente capirne i sintomi perché sono molto più evidenti, ed anche in questo caso con la giusta terapia la soluzione è nella maggior parte dei casi assicurata.
Share the joy
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Anna Capuano