Home / Attualità / Il motto universale della Massoneria è Ordo ab Chao, ordine dal caos. Ma il pianeta è pronto per tutto questo ordine?

Il motto universale della Massoneria è Ordo ab Chao, ordine dal caos. Ma il pianeta è pronto per tutto questo ordine?

Link Sponsorizzati


Il motto universale della Massoneria è Ordo ab Chao, ordine dal caos. Ma il pianeta è pronto per tutto questo ordine?

Link Sponsorizzati



Sembra che il pianeta Terra stia rinviando al mittente  l’idea di un “Tutti insieme appassionatamente”. L’ordine dal caos  è forse rimandato ad un futuro remoto?

Link Sponsorizzati


Gennaio 2017 – Con l’inizio del nuovo anno sembra che il pianeta blu stia assistendo ad un rigetto dei tentativi di porre ordine al naturale caos della natura.

Con la Brexit in UK; la vittoria del NO in Italia e l’elezione di Trump a Potus USA, si odono forse gli ultimi rantoli dei recenti tentativi di globalizzazione forzata e si scorgono all’orizzonte i bagliori di un ritorno al rispetto delle diversità, delle identità, dei valori e dei confini nazionali?

Forse il pianeta non è pronto a vedere gli esseri umani vivere sincronizzati come ordinate formiche in un solo formicaio comune?

Troppe le diversità che ostano alla serena convivenza di formichieri e formiche in un formicaio unico. Convivenza che sembra funzionare solo nei film di animazione deve leoni e tigri fanno colazione con manguste e suricati in qualità di commensali, o sul palcoscenico dove formichieri ipnotizzati credono di essere formiche…

WASHINGTON – 20 gennaio 2017

Durante il suo discorso di insedimaneto come 45° Presidente degli Stati Uniti, Donad Trump dichiara:

Rifarò l’America grande. E non solo l’America, ma tutti i paesi hanno il diritto-dovere di rimettere al centro l’intersse nazionale…”

“Per molti anni abbiamo arricchito l’industria straniera a scapito di quella statunitense, abbiamo difeso i confini di altre nazioni e non i nostri.

Da oggi ci sarà una nuova visione: l’America viene prima. Ogni decisione sul commercio, sulle tasse, in materia di immigrazione, sugli esteri sarà presa a beneficio dei lavoratori americani e delle famiglie americane.

Dobbiamo proteggere i nostri confini dalle devastazioni di altri paesi che distruggono i nostri prodotti, rubano le nostre aziende e distruggono il nostro lavoro. L’America tornerà a vincere, come mai prima. Ci riprenderemo i nostri posti di lavoro.

Ci riprenderemo i nostri confini. Ci riprenderemo la nostra ricchezza. E ci riprenderemo i nostri sogni. Ricostruiremo il nostro paese con mani americane e lavoro americano. Seguiremo due semplici regole: compra americano e assumi americano”.

LONDRA – 16 gennaio 2017

Fuori dall’Unione Europea, fuori dal mercato comune, fuori da tutto. Sembra questa l’intenzione di Theresa May per il negoziato con la UE che comincerà a fine marzo: una ‘Hard Brexit‘, una Brexit dura, anzi durissima si profila all’orizzonte.

“Non vogliamo nessuna parziale appartenenza alla Ue, nessuna associazione con la Ue, niente che ci lasci metà dentro, metà fuori..”

“Espandere la special relationship” fra Washington e Londra.

Sarà questo il tema al centro del primo incontro fra il presidente Donald Trump e la premier Theresa May, annunciato dalla Casa Bianca per venerdì 27 gennaio 2017 e confermato da Downing Street.

WASHINGTON – 20 gennaio 2009

Da quando Barak Obama si insediò alla Casa Bianca il mondo occidentale ha assistito al transito della politica del marketing al marketing della politica;  un incedere continuo di una politica che ruota intorno all’arte della comunicazione e del Public Speaking; parole magiche e illusioni da palcoscenico, Sim Salà Bim e Yes we CanSalagadula megicabula bibbidi-bobbidibu. Fa la magia tutto quel che vuoi tu.

Il linguaggio ipnotico e abilmente vago e il consenso innescato dalla catena dei tre SI – da Washington a Roma, passando per Parigi e Berlino –  è riuscito ad incantare le menti più predisposte a credere in ciò che gli veniva raccontato grazie a semplici parole pronunciate dal  carismatico ipnotista di turno.

ROMA – 13 novembre 2011

In Italia l’illusione arrivò e fu recepita da Mario Monti quando dichiarò di voler cambiare il modo di vivere degli italiani, e ci riuscì: ci ha educato a belare come pecore sottomesse convincendoci che immolare averi, speranze e valori sull’altare del Dio “numero” fosse cosa buona e giusta.

Tanto giusta da fare apparire Yahweh come un dilettante:

  • via le tradizioni cristiane,
  • via il linguaggio di una volta,
  • via la famiglia antica,
  • via maschi e femmine,
  • via l’idea di nazione,
  • via i primi della classe.
  • Si alla religione unica (quella che nessuno può criticare e che è caratterizzata da una finanza descritta dettagliatamente nel suo Libro Sacro);
  • Si al linguaggio nuovo politicamente corretto;
  • Si all’essere umano indistinto e omogeneo, basta che respiri;
  • Si alla famiglia come la vuoi tu, una SRL composta da qualsiasi essere vivente che vuoi tu, basta che lo ami;
  • Si alla nazione unica con un unico Führer: i sacri numeri del mercato unico.
  • Si ad una asticella tanto bassa per farla saltare a tutti.

Poi il match con gli italiani è continuato fino ad arrivare all’uppercut segnato da Renzi, praticamante un master in PNL che come tutte le ipnosi non terapeutiche o si risolvono nella vendita di pentole o nella creazione di un irrefrenabile bisogno di comprare materassi.

Rieduchiamo gli esseri umani all’unità e che conoscano il vero Dio..  il mercato unico!

1984_Massoneria è Ordo ab Chao, ordine dal caos«Winston, come fa un uomo a esercitare il potere su un altro uomo?»

Winston rifletté. «Facendolo soffrire» rispose.

«Bravo, facendolo soffrire. Non è sufficiente che ci obbedisca. Se non soffre, come facciamo a essere certi che non obbedisca alla nostra volontà ma alla sua? Potere vuol dire infliggere dolore e umiliazione. Potere vuol dire ridurre la mente altrui in pezzi che poi rimetteremo insieme nella forma che più ci parrà opportuna. […]

(1984 Orwell)

Ma sa più di ricchezza la diversità o l’uniformità?

Se si controlla come pensano e cosa pensano le persone le si predispone all’accettazione e alla rassegnazione.

Ed è quello che è stato fatto dalla crew Monti-Letta-Renzi: i sacrifici imposti hanno portato molti italiani alla rassegnazione, alla perdita di speranza, alla rinuncia ai propri sogni ed aspirazioni, alle difficoltà nel costruirsi una famiglia, alla necessità di cercarsi un lavoro e un futuro all’estero.

Ma non basta, la famiglia viene a poco a poco semanticamente sgretolata.

La si lavora ai fianchi per abolire perfino il concetto di mamma e papà. Due ruoli biologicamente naturali, quelli di madre e padre, che si tenta di rendere desueti a favore di contratti di acquisto bebè o noleggio di uteri, di donne incinte surrogate, fecondazioni assistite che donano feti laddove la natura li avrebbe negati; un figlio a tutti i costi, costi quello che costi; una guerra di cloni che distrugge la famiglia legittimando un nuovo ordine famigliare: contratti di famiglia che hanno valore di legge, di mercato e di necessità ma vacillano in quanto ad intimità e forse anche in quanto a spontaneità… un calcolo di un desideriro studiato a tavolino!

Famiglie-Società dove i “coniugi” sono sempre meno anime gemelle e sempre più soci…  Naturali quanto improbabili numeri primi con secondi fini.

Stiamo assistendo ad un lento ma progressivo sgretolamento di tutti i riferimenti naturali a favore del caos, perchè l’ordine prima di esprimersi, ha necessità che il disordine raggiunga la sua massima espansione, e a volte bisogna anche fare in modo che questo processo venga in qualche modo agevolato, affinché un nuovo ordine dal caos divenga realtà.

Il motto universale della Massoneria è Ordo ab Chao, ordine dal caos.

Un ordine che forse non piace tanto al pianeta blu visto che sta tentando di scrollarselo di dosso… o forse no.

Di Massimo Dallaglio

Share the joy
  • 21
  •  
  •  
  •  
  •  
    21
    Shares

Massimo Dallaglio

- Giornalista Ordine Nazionale Giornalisti Roma N° 111329 - Laurea in Sociologia Università di Bologna