Home / Scienza e tecnologia / Aeronautica / I 90 F-35 Lightning II ordinati dall’Italia

I 90 F-35 Lightning II ordinati dall’Italia

Link Sponsorizzati


Scende a 90 in numero dei Lockheed Martin F-35 Lightning II ordinati dall’Italia. Si tratta di un caccia di 5ª generazione monoposto. Un velivolo ‘stealth’ che dal 2014 dovrebbero progressivamente sostituire tutta la flotta aerea d’attacco italiana, attualmente composta da Tornado e da Amx e dagli Harrier-II della Marina.

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati



Sessantanove F-35A a decollo convenzionale verrebbero destinati alle forze aeree, mentre sessantadue F-35B a decollo rapido o verticale andrebbero a finire sui ponti delle portaerei ‘Garbaldi’ e ‘Cavour’ a singolo propulsore, con ala trapezoidale con caratteristiche stealth, che può essere utilizzato per supporto aereo ravvicinato, bombardamento tattico e missioni di superiorità aerea.

Esistono tre versioni dell’F-35: una variante a decollo e atterraggio convenzionale, una variante a decollo corto e atterraggio verticale e una variante per l’uso sulle portaerei.[7] Battendo il Boeing X-32 è diventato il vincitore della gara per il programma JSF (Joint Strike Fighter) per la ricerca di un aereo che potesse sostituire diversi modelli dell’USAF, dell’US Navy e dei USMC (Corpo dei Marine). Inizialmente era previsto che circa l’80% delle parti fosse in comune fra le diverse versioni, ma poi, con l’evolversi del progetto, ci si è accontentati di raggiungere questa percentuale includendo anche parti specifiche per ogni versione ma comunque suscettibili di una lavorazione comune. In ogni caso, tutta l’elettronica di bordo e buona parte del software saranno praticamente uguali.

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Massimo Dallaglio

- Giornalista Ordine Nazionale Giornalisti Roma N° 111329 - Laurea in Sociologia Università di Bologna