Home / Arte / Hasty Decisions, il cortometraggio sul bullismo debutta a Cannes

Hasty Decisions, il cortometraggio sul bullismo debutta a Cannes

Link Sponsorizzati


Hasty Decisions, il cortometraggio sul bullismo debutta a Cannes

Il cortometraggio scritto e diretto da Simona Calo e splendidamente fotografato da Massimo Dallaglio verra’ proiettato al That Film Festival di Cannes il 15 Maggio.

Link Sponsorizzati



Link Sponsorizzati


Da subito impattante e diretto come un action americano il titolo che richiama a decisioni prese in maniera troppo affrettata. E in effetti non siamo distanti da una catastrofe emotiva dopo una lunga agonia.

Siamo nel pieno di un’action molto più psicologica e meno roboante del cinema statunitense ma senza alcun dubbio intrisa di un dramma troppo spesso sbattuto in prima pagina nelle cronache nere di tutto il globo, quello del “bullismo” e della violenza seriale giovanile.

Hasty Decisions, il cortometraggio sul bullismo debutta a Cannes

Il tema ritorna nelle “Hasty decisions” dell’autrice Simona Calo che compie una scelta coraggiosa in cui la cornice del tempo narrativo è determinante per parlare di dinamiche esistenziali e conflitti interiori circoscritte per l’appunto nelle ferree regole aristoteliche del cortometraggio.

Scelta di coraggio quindi di saper raccontare l’evoluzione del dramma del giovane protagonista interpretato da Dean Michael Gregory che ripercorre in un continuo flashback allucinato le tensioni di una serie di angherie da parte di pochi pseudo compagni di studi o (falsi) amici.

Scherzi da caserma e bravate a cui spesso siamo abituati e questo la regista milanese lo sa bene e sceglie di non dilungarsi troppo nei particolari.

Hasty Decisions, il cortometraggio sul bullismo debutta a Cannes

La parte decisamente più forte è quella introspettiva.

I momenti assolutamente profondi in voce off in cui fin dalle prime ore del mattino il protagonista medita e rimugina nelle proprie sensazioni di un riscatto che arriverà o forse si allontanera’ definitivamente. Chi può dirlo dopotutto ?

Hasty Decisions, il cortometraggio sul bullismo debutta a Cannes

L’incipit è già il preludio di un incubo che comincia dalle prime ore del mattino.

Mentre le persone normalmente finiscono al risveglio di sognare o restare in balia dei propri incubi, c’è invece un adolescente che ricomincia una giornata con la paura profonda di una legittima difesa che adesso diventa “vendetta” e rivalsa sociale.

Difatti nella seconda metà sullo scorrere del terzo minuto , “Hasty decisions” trova anche il modo di avanzare una riflessione filosofica in un momento storico dove troppa violenza rischia di generare ulteriori gesti di violenza.

Hasty Decisions, il cortometraggio sul bullismo debutta a Cannes

Con l’aggiunta di una domanda molto chiara. Chi è l’eroe moderno? Ma soprattutto chi è il vero eroe? È un giovane portato all’estremo della propria frustrazione che decide di impugnare clamorosamente una pistola o è un individuo dotato ancora di equilibrio e con il giusto spirito critico per ripartire da sé stesso ed una rivoluzione interiore prima di premere un grilletto?

Questo dilemma potrebbe quindi generare una decisione affrettata e troppo cruciale con tutte le conseguenze estreme che ne derivano.

Ma d’altronde in questi cinque minuti , “Hasty decisions” è lo spaccato di una mutazione giovanile che purtroppo non può più passare inosservata.

Il vero saggio è chi ha ancora la volontà di porsi quesiti come questo.

Come profonda e riflessiva resta l’opera della milanese Calò con la quale avremo il piacere di disquisire di politiche giovanili sulla Croisette.

Hanno contribuito alla realizzazione del progetto:

Sceneggiatura e regia: Simona Calo

Attore protagonista: Dean Micheal Gregory

Con: Niccolò Torresani – Camilla Mancini – Mattia Zamboni – Giulia Licata

Assistente alla regia: Adriana Livera

Direttore della fotografia e operatore di macchina: Massimo Dallaglio

Consulente creativo: Phil Clarke

Production Designer: Cristina Raiconi

Colonna sonora: Justinas Stanislovaitis

Montaggio e Post-produzione: Simone Rota – Troy Romo

Mixing: Adriana Livera

Produttori esecutivi: Massimiliano Guerrini – Milo Imovilli

Di Simone Sollazzo

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Simone Sollazzo