Home / Attualità / GULABI GANG – Le Guerriere in Rosa

GULABI GANG – Le Guerriere in Rosa

Link Sponsorizzati


Il gruppo è chiamato Banda Gulabi o Gang Rosa (Pink Gang), perché molte di loro indossano un sari rosa. Banda è al centro di Bundelkhand, una delle zone più povere di uno degli stati più popolosi dell’India. La leader Sampat Pal Devi, parlando del suo gruppo, afferma: “Non siamo una banda nel senso usuale del termine. Siamo una banda per la giustizia”. Le loro missioni più importanti:
– Fine del fenomeno del matrimonio tra bambini.
– Far cessare la tradizione dell’abbandono delle mogli.
– Lotta alla criminalità ed alla corruzione in India.

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati



GULABI GANG guerriere in rosaLa leader, Sampat Pal Devi, è nata da una famiglia poverissima dell’Uttar Pradesh ed appartiene ad una delle caste più basse, i gadaria. Infilatasi alla scuola locale di nascosto e trascurando il lavoro nei campi, impara con fatica a leggere l’hindi. Viene data in sposa alla tenera età di dodici anni come di usanza tra la gente del luogo. Crescendo Sampat Pal, senza paura, comincia a farsi riconoscere in paese come la più ribelle tra le donne. Nonostante lo scarso livello d’istruzione, Sampat Pal capisce subito come gira il mondo: la corruzione, i raggiri dei funzionari locali e dei piccoli commercianti, per non parlare del potere senza controllo dei mariti sulle loro mogli. Così decide di fondare una scuola per insegnare alle donne a cucire e leggere, trasmettendo allo stesso tempo le sue idee sull’emancipazione femminile. Da quel momento non avrà vita facile: verrà allontanata dal suo villaggio per non essersi piegata ai soprusi dei più potenti e sarà perseguitata dai dada, i sicari a pagamento. Ma la sua tenacia vince su tutto e con il tempo riesce a costruire quello che è oggi noto come il Gulabi Gang.

GULABI GANG guerriere in rosaFormò la sua organizzazione all’inizio del 2006, dice nel suo libro intitolato “Con il Sari Rosa”prendendo ispirazione dalla figura di una regina indiana che formò il suo esercito nel 1887 e tenne testa agli Inglesi per un anno.

Il gruppo, che oggi conta diverse migliaia di donne, si comporta come se fosse formato da vigilantes ed opera per far raggiungere una maggiore giustizia sociale per i poveri, ma con una maggiore attenzione alle donne povere. Il loro obiettivo è quello di incutere paura ai malintenzionati e di guadagnarsi il rispetto dei funzionari che hanno il potere di facilitare e promuovere un cambiamento della situazione. Le componenti della banda brandiscono bastoni di bambù ed asce, e, quando si presenta la necessità, ne fanno uso.

Le loro missioni più importanti:
– Fine del fenomeno del matrimonio tra bambini.
– Far cessare la tradizione dell’abbandono delle mogli.
– Lotta alla criminalità ed alla corruzione in India.

Il suo movimento di donne si batte per cambiare le cose. Nuove leggi vengono create ogni giorno in paesi diversi, anche in India, per ristabilire la parità tra uomini e donne. Tuttavia la lotta continua tutti i giorni.

Il film-documentario che si è ispirato alla storia di questo fantastico gruppo di donne è stato rilasciato nel 2012 ed ha generato ottime recensioni da parte del pubblico:

http://www.imdb.com/title/tt2196638/

GULABI GANG guerriere in rosa

Per chi fosse interessato a documentarsi ulteriormente, di seguito il link del trailer del film, con sottotitoli in inglese: www.youtube.com/watch?v=Av39YJTnMM8

Di Manuela Camporaso

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Manuela Camporaso