First man apre la 75. mostra del cinema di Venezia

First man apre la 75. mostra del cinema di Venezia

Link Sponsorizzati



L’annuncio della prima mondiale del film di Damien Chazelle è arrivato proprio alla vigilia del 49. anniversario dell’allunaggio dell’Apollo 11. Ad hoc per aprire la 75. Mostra d’arte cinematografica di Venezia, il regista di ” La la land“, film d’apertura nel 2016, cambia completamente genere, con un film storico e scientifico.

First man apre la 75. mostra del cinema di VeneziaRyan Gosling, attore ormai inseparabile da Chazelle, presta il volto a Neil Armstrong, e ciò che vediamo fin dalle prime inquadrature sono i suoi occhi azzurri che riflettono la linea d’orizzonte terrestre. ” 

First man”, il primo uomo a metter piede sulla luna, è ormai un’icona, ma sappiamo ben poco della vita di Armstrong e delle emozioni che provò nell’avventura più ambiziosa e costosa intrapresa dalla Nasa.  

Amo lavorare con Ryan. C’è qualcosa di lui che credo calzi Neil Armstrong a pennello. Gosling possiede questo fascino, l’essere un po’ un enigma: ti lascia entrare ma mantiene anche un alone di mistero” ha spiegato Chazelle.

Armstrong viene raccontato a partire dai pochi elementi conosciuti sulla sua vita; una moglie, interpretata da Claire Foy, e una terribile tragedia, il lutto per la perdita della figlia ancora piccola.

Gli anni ripercorsi vanno dal 1961 al ’69, con gli addestramenti avvenuti alla Nasa, e lo sviluppo della pericolosa missione verso la luna.

L’opera vuol farci vivere esattamente quei tempi, in cui per affrontare lo spazio si entrava in scatole di latta, con altissimi rischi per la sopravvivenza.

Il racconto é diretto in prima persona e si basa su quell’unica diretta televisiva in bianco e nero; l’intento é dare la sensazione di vivere quell’esperienza, come fossimo nelle scarpe di Armstrong.

First man apre la 75. mostra del cinema di Venezia

First man” delinea un uomo che ha tenuto tutte le emozioni sotto controllo, un po’ chiuso in se stesso, ritratto di un ingegnere che ha vissuto per il suo lavoro; forse difficile da comprendere oggi, ma che il lungometraggio di Chazelle sa rappresentare bene considerando la difficoltà di reperire dettagli degli eventi.

Il risultato è un film coinvolgente, ben scandito dalle fantastiche musiche di Justin Hurwitz, stesso autore delle colonne sonore di “Whiplash” e “La La Land“. Sembra di essere lì sul paesaggio roccioso della luna, a condividere quel sogno americano di sviluppo della nazione e della civiltà umana.

First man apre la 75. mostra del cinema di Venezia

Tratto dal libro di James R. Hansen, scritto dal vincitore dell’ Oscar Josh Singer per ” Spotlight“, ” First man” è prodotto da Godfrey e Bowen ( Twilight) e la loro casa di produzione Temple Hill Entertainment, con lo stesso Chazelle.

Gli executive producers sono Steven Spielberg, Isaac Klausner, Adam Merims e il già citato Singer. Dreamworks ha cofinanziato il film.

Luisa Galati

Condividi su:
You May Also Like
Tecnologia e societa’: verso quale futuro?

Tecnologia e societa’: verso quale futuro?

Stiamo assistendo ad una vera esplosione della tecnologia che, se da un…
Condividi su:
L'attesa" di Piero Messina

L’attesa di Piero Messina: la fede potrà salvarci?

Lido di Venezia, lo scorso settembre viene presentata in concorso per il…
Condividi su:

Dante tra passato, presente e futuro.

la Società Dante Alighieri e la promozione della cultura italiana nel mondo…
Condividi su:

Domotica per Disabili : intervista ad un esperto

Domotica per Disabili : intervistiamo un del settore per capire qualcosa di…
Condividi su: