Home / Scienza e tecnologia / Aeronautica / FEDERAL AVIATION APPROVA MACCHINA VOLANTE TERRAFUGIA TF-X

FEDERAL AVIATION APPROVA MACCHINA VOLANTE TERRAFUGIA TF-X

Link Sponsorizzati


Il primo annuncio della macchina volante Terrafugia TF-X risale al 2013, fin quando un nuovo prototipo è stato annunciato all’inizio dei quest’anno. Questa invenzione è molto vicina a soddisfare uno dei nostri sogni futuristici, infatti la compagnia di aerei che è localizzata nel Massachusetts, ha ottenuto un permesso speciale dalla Federal Aviation Administration per poter testare esperimenti in aria con un drone autonomo che riproduce la versione del prototipo della TF-X.

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati



MACCHINA VOLANTE TF-XMa prima di emozionarci troppo, bisogna sapere che il modello che testeranno nella stazione aerea americana non è il modello originale ma una specie di prototipo con alcune caratteristiche similari. Non un’idea malvagia perchè testare una versione miniaturizzata della TF-X ridurrebbe i costi di sperimentazione e aiuterebbe a lavorare sul progetto affinchè venga perfezionato al meglio.

Il modello usato per il test potrà raggiungere un’altitudine di 121 metri ed una velocità di 160km orari. Il prototipo avrà accesso allo spazio aereo dell’intero paese ma il team di ricercatori dovrà aggiornare le autorità competenti di volta in volta.

MACCHINA VOLANTE TF-XSecondo L’Aero News Network questi test saranno cruciali per lo sviluppo della reale TF-X, in quanto il progetto presenta un quadro ingegneristico molto complesso e particolare. “Vista la non convenzionale configurazione della TF-X, è di importanza fondamentale per noi testare primariamente su un mini prototipo” – ha affermato la compagnia Terrafugia.

Se la TF-X riuscirà un giorno ad essere immessa sul mercato, avrà una velocità di crociera pari a 322km orari con una capacità di volo di 805km e non avrà bisogno di alcuna pista di atterraggio o decollo.

La macchina volante, con una capacità di quattro passeggeri, includerebbe una serie di batterie ricaricabili da caricare all’interno del veicolo stesso o ad una stazione auto. L’auto sarebbe piccola abbastanza da essere guidata su strada e per essere parcheggiata in un garage regolare e la cosa più incredibile è che le parti volanti saranno computerizzate così che non ci sarà bisogno di essere un pilota per guidarne una!

Terrafugia ha affermato che per sviluppare la macchina volante saranno necessari perlomeno otto anni ma avendo l’approvazione di testare il loro prototipo le tempistiche potrebbero ridursi notevolmente.

A noi, invece, non resta che aspettare e vedere cosa succederà!

di Manuela Camporaso

Credits: www.sciencealert.com

Share the joy
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

Manuela Camporaso