Home / Arte / Architettura e Design / BLUE FOREST – CASE SUGLI ALBERI A FORMA DI NIDO DI UCCELLO

BLUE FOREST – CASE SUGLI ALBERI A FORMA DI NIDO DI UCCELLO

Link Sponsorizzati


BLUE FOREST – CASE SUGLI ALBERI A FORMA DI NIDO DI UCCELLO

Link Sponsorizzati



Blue Forest è una firma di architettura inglese specializzata nella costruzione di case sugli alberi. Il fondatore, Andy Payne, sta progettando un nuova installazione che comprenderà un totale di 13 case sugli alberi costruite totalmente con materiali naturali. Queste originali case sugli alberi avranno la forma a nido di uccello e verranno ospitate dalla Robin Hill Valley.

Link Sponsorizzati


BLUE FOREST - CASE SUGLI ALBERI A FORMA DI NIDO DI UCCELLO

Le strutture verranno realizzate in legno di timbro e saranno rifinite per assomigliare il più possibile a dei nidi di uccello. Il fondatore afferma: “Ogni casa sarà posizionata su diversi livelli in modo da somigliare ai nidi che pendono dagli alberi ireggolari, per fondersi in modo naturale e scenografico con la natura circostante”.

BLUE FOREST - CASE SUGLI ALBERI A FORMA DI NIDO DI UCCELLO

I nidi degli uccelli sono esempi di straordinaria architettura. Vengono generalmente costruiti durante il periodo riproduttivo per consentire la cova delle uova, al riparo da avversità climatiche e dai predatori. Di fatti i nidi vengono costruiti generalmente in primavera ed in estate in siti ben nascosti e difficilmente raggiungibili, anche se la scelta delle forme e dei materiali utilizzati per la costruzione varieranno a seconda della specie. Alcuni uccelli costruiscono i loro nidi nelle cavità degli alberi o in buchi scavati nelle pareti sabbiose; altri invece prediligono i nidi a terra, tra l’erba oppure fissati a rami di alberi/cespugli a svariate altezze.
[fonte: http://www.ecologicacup.unisalento.it ]

BLUE FOREST - CASE SUGLI ALBERI A FORMA DI NIDO DI UCCELLO

Le case sugli alberi saranno tutte simili ma non identiche. Verranno create e strategicamente collocate per compensarsi reciprocamente, in modo da apparire esteticamente tutte insieme, armoniose e naturali, come se avessero sempre fatto parte del luogo che le ospita.

Blue Forest lavorerà in collaborazione con la Tate Harmer per minimizzare al massimo le emissioni di carbonio. Il progetto è stato anche creato per incentivare il turismo della zona e l’apertura del resort si prevede per la primavera del 2018.

Guarda il video

Articolo di Manuela Camporaso

separatore-strutture 

Se questo articolo ti è piaciuto vieni a trovarci sulla nostra

Pagina Facebook: www.facebook.com/DVclub

dvclub-2001

Share the joy
  • 181
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    181
    Shares

Manuela Camporaso