organi umani, ridisegnati utilizzando piante e fiori.

Il progetto intitolato Eye Heart Spleen  è una creazione dall’artista Camila Carlow la quale ha collezionato una raccolta di fotografie composte da una serie di mmagini rappresentanti organi umani, ridisegnati utilizzando piante e fiori.

Link Sponsorizzati



ORGANI UMANI CON FIORI FRESCHI

Camila spiega la ragione di questo concetto diverso di arte in questo modo: “Il nostro corpo è una struttura affascinante e complessa e poche volte ci soffermiamo ad osservare agli organi che lo compongono. Indipendente dalla nostra alimentazione e da una vita movimentata o sedentaria, i nostri organi ci sostengono e lavorano inosservati e costantemente. Ed è qui che le piante entrano in gioco, infatti allo stesso modo esse testimoniano il lavoro che la Natura compie ogni giorno, come un organo interno, all’interno del corpo del mondo. Il verde cresce ovunque, sui lati degli edifici e tra le crepe del cemento, nonostante il traffico e l’inquinamento che produciamo”.

ORGANI UMANI CON FIORI FRESCHI

Insomma Camila ci spiega come la natura, in silenzio e con precisione biologica, cerchi di adattarsi ad un ambiente contaminato come quello di una città affollata o inquinata e come questo verde silenzioso ci aiuti a sostenere la vita, tramite il processo di fotosintesi che pulisce l’aria e aiuta la produzione di ossigeno. Allo stesso modo, i nostri organi interni, nonostante la violenza a cui li sottoponiamo con cibi intossicati di conservanti e sostanze nocive oppure con una vita sedentaria, ci aiutano, con discrezione, a mantenere le funzioni corporee necessarie ad avere una vita funzionale. Precisamente, sono come fiori interni al nostro corpo, a cui dovremmo dimostrare più attenzione e cura, trattandoli con rispetto. Un rispetto che si rifletterebbe sulla nostra quotidianità, direttamente a favore della nostra salute.

ORGANI UMANI CON FIORI FRESCHI

Pagina Facebook dell’Artista: www.facebook.com/EyeHeartSpleen/

Un altro esempio di arte che si serve della natura per esprimersi è quella di Joanna Wirażka, una giovane studentessa che usa foglie cadute dagli alberi per i suoi dipinti. Per leggere di più [clicca qui]

 

di Manuela Camporaso

__________________________________________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto vieni a trovarci sulla nostra

Pagina Facebook: www.facebook.com/DVclub

dvclub-2001

Condividi su:
You May Also Like
acqua alcalina ionizzata

ACQUA ALCALINA IONIZZATA: STORIA DI UNA RESURREZIONE

ACQUA ALCALINA IONIZZATA: STORIA DI UNA RESURREZIONE Link Sponsorizzati Qualcuno di voi…
Condividi su:
HUMMUS BAR

L’HUMMUS BAR – 50% DI SCONTO PER PROMUOVE LA PACE

Un ristorante israeliano ha deciso di far mangiare a metà prezzo arabi…
Condividi su:
NANO MEMBRANE TOILET - IL WC CHE PRODUCE ENERGIA

NANO MEMBRANE TOILET – IL WC CHE PRODUCE ENERGIA

Circa 2,3 miliardi di persone nel mondo vivono senza aver accesso a…
Condividi su:
culture-chanel-donna-che-legge-libro

IL LIBRO COME RISCATTO: Culture Chanel, la donna che legge

IL LIBRO COME RISCATTO: Culture Chanel, la donna che legge Link Sponsorizzati…
Condividi su: