Home / Arte / Architettura e Design / Architettura / AMBURGO E LA BIOENERGIA – IL PRIMO EDIFICIO ALIMENTATO AD ALGHE

AMBURGO E LA BIOENERGIA – IL PRIMO EDIFICIO ALIMENTATO AD ALGHE

Link Sponsorizzati


La bioenergia è l’energia biologica che permette alle entità biologiche (esseri viventi) di muoversi, di avere attività cerebrali e di alimentare la produzione e sintesi dei tessuti biologici. In questo momento della nostra era si è cominciato a sostituire i combustibili fossili con la biomassa. La biomassa è una fonte energetica rinnovabile, composta solitamente da rifiuti biologici delle nostre case, di giardini o campi, oppure anche prodotta appositamente in campo aperto da coltivazioni speciali. Uno di questi rifiuti biologici utilizzati per produrre questo tipo di energia alternativa sono le alghe.

Link Sponsorizzati



AMBURGO E LA BIOENERGIA – IL PRIMO EDIFICIO ALIMENTATO AD ALGHE

Il primo edificio “funzionante ad alghe” ha aperto ad Amburgo già qualche anno fa. Il progetto ha adottato la tecnologia di alimentazione ad alghe ed è stato realizzato per offrire un luogo di sperimentazione delle diverse soluzioni di bioenergia che potrebbero essere sviluppate ulteriormente in futuro, ed adottate in aree urbanizzate di tutto il mondo.

L’edificio è stato realizzato dalla multinazionale Arup, in collaborazione con la compagnia tedesca SSC Strategic Science Consultants e la compagnia austriaca SSC Strategic Science Consultants per sviluppare la BIQ House, lanciata alla mostra International Building Exhibition.

AMBURGO E LA BIOENERGIA – IL PRIMO EDIFICIO ALIMENTATO AD ALGHE

La multinazionale dichiara che nei prossimi 50 anni ci sarà una grande rivoluzione nello sviluppo della bioenergia con macchine e robots che aiuteranno a realizzare sistemi di agricoltura eco-friendly, tecnologicamente molto più avanzati di quelli già in circolazione. La Arup sostiene che lo sviluppo riguarderà in particolar modo quelli che definisce “edifici viventi” ovvero costruzioni che saranno capaci di adattarsi con la natura e le condizioni atmosferiche circostanti, come se fossero in continua sinergia con l’ambiente esterno, ed afferma: “Il futuro degli edifici urbani sarà verso delle strutture viventi in grado di alimentarsi autonomamente, reagendo ed adattandosi costantemente ai fattori ambientali presenti all’esterno”. Questo primo edificio, il BIQ House, è il primo passo verso questa visione.

AMBURGO E LA BIOENERGIA – IL PRIMO EDIFICIO ALIMENTATO AD ALGHE

Secondo la Arup, la facciata della BIQ House è stata realizzata di modo da permettere alle alghe presenti nel bio-reattore di crescere più velocemente.  I “bio-reattori” non solo producono biomassa che può essere raccolta, ma catturano anche il calore solare, assicurando che le due energie possano essere sfruttare per alimentare l’edificio in modo completo.

Guarda il video:

Articolo di Manuela Camporaso

__________________________________________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto vieni a trovarci sulla nostra

Pagina Facebook: www.facebook.com/DVclub

dvclub-2001

Share the joy
  • 60
  •  
  •  
  •  
  •  
    60
    Shares

Manuela Camporaso