Home / Arte / Letti di Notte 2016 – La “Notte Bianca” delle Librerie

Letti di Notte 2016 – La “Notte Bianca” delle Librerie

Link Sponsorizzati


Letti di Notte 2016 – La “Notte Bianca” delle Librerie

Link Sponsorizzati



Letti di Notte nasce da un’idea di Letteratura rinnovabile, organizzata da più di 200 librerie e biblioteche, cinquanta editori, autori, associazioni culturali, traduttori, circoli di lettura, quattro festival e bookblogger.

Link Sponsorizzati


Letti di Notte 2016 - La “Notte Bianca” delle Librerie

Per festeggiare i suoi primi cinque anni, Letti di Notte ha scelto un tema: le città. Quale posto migliore di una libreria per scoprire il mondo? In questo modo, il 18 giugno, ogni libreria e biblioteca sceglierà in quale città vorrà essere, quale mondo e paese reinventare! Ed è così che, a pochi passi da casa, troveremo Tokyo, Gerusalemme, Parigi, Istanbul, Santiago del Cile, New York, o persino Atlantide, rivissute attraverso letture di autori classici e contemporanei, ricette tipiche, musica, fotografie e racconti.

Letti di Notte 2016 - La “Notte Bianca” delle Librerie

La notte del 18 giugno vedrà inoltre esibirsi l’estrazione dei vincitori dell’Italian Book Challenge, presso le librerie che hanno aderito al campionato. Parteciperanno anche Ler Devagar, la più bella libreria di Lisbona, e la libreria Le nuvole di Barcellona. Letti di Notte 2016 è stata realizzata grazie anche al sostegno attivo di Snam e Fastbook, con la partnership comunicativa di Blablacar, Cityteller, Libricity e Tw Letteratura. Visita il sito Lettidinotte.com per trovare tutti gli appuntamenti nelle città.

A conclusione di questo articolo riporteremo alcune citazioni di diversi scrittori e filosofi:

Link Sponsorizzati


“Ogni lettore, quando legge, legge se stesso”(Marcel Proust)

“Nessun uomo è un’isola, ogni libro è un mondo”(Gabrielle Zevin)

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”(Irving Stone)

“È meglio stare da soli piuttosto che con qualcuno che non condivida la tua passione per la lettura.”(Gabrielle Zevin)

“Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine.”(Virginia Woolf)

separatore-struttureArticolo di Manuela Camporaso
Fonte: IlLibrario.it


www.facebook.com/DVclub

dvclub-2001

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Manuela Camporaso