Home / Attualità / La lotta al Pallone d’oro 2018

La lotta al Pallone d’oro 2018

Link Sponsorizzati


La lotta al Pallone d’oro 2018

Link Sponsorizzati



 

Pallone d'oro 2018


”Ballon d’Or” by John Seb Barber (CC BY 2.0)

“Ballon d’Or” by John Seb Barber (CC BY 2.0)

L’anno solare e calcistico 2018 si sta per chiudere, sebbene manchi ancora un evento importante come il mondiale per club per definire totalmente il suo andamento e le sue realtà. Tuttavia, arrivati a questo punto della stagione si iniziano sempre a fare alcune speculazioni ed alcuni calcoli su chi sarà il vincitore del trofeo individuale più ambito di sempre: il Pallone d’oro. Diventato di nuovo un titolo a sé stante dopo che la FIFA ha inventato il “The Best”, quest’anno andato a Luka Modric, con il quale si è staccata dalla giuria di France Football, la rivista che lo creò, questo trofeo assume quest’anno un’importanz

a assoluta dato che si da per scontato che verrà rotto, dopo dieci anni, il duopolio stabilito da Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, entrambi con cinque palloni d’oro nelle proprie bacheche. Ovviamente, risulta chiaro che la coppa del mondo giocata quest’estate in Russia e vinta dalla Francia sia sicuramente un indicatore e un parametro da prendere in considerazione al momento di effettuare alcune previsioni su chi potrà vincere il prestigioso trofeo. 

Senza dubbio Modric, già vincitore del “The Best” e vicecampione del mondo con la nazionale croata ha molte possibilità di trionfare anche in quest’occasione. Coloro che seguono le quote delle scommesse sul calcio puntano sul suo Real Madrid per una probabile seppur non evidente vittoria di un’altra Champions League, competizione che i blancos hanno vinto per tre anni di fila.

Il numero 10 del Real ha sicuramente avuto un calo fisiologico dopo le enormi fatiche del mondiale, tra l’altro non ripagate dalla vittoria, ma sembra essere arrivato al culmine della carriera e il modo in cui trascina la sua squadra in campo è quello di un autentico condottiero fatto di classe e decisione. 

Tuttavia, non va dimenticato che è stata la Francia a vincere il mondiale di Russia e i protagonisti della spedizione organizzata da Didier Deschamps sono anch’essi in lizza per il Pallone d’oro. Antoine Griezmann, ormai arrivato ai massimi livelli del calcio mondiale, è stato il raccordo offensivo della squadra transalpina durante il mondiale e oltre ai goal ha contribuito con assist e una capacità di organizzare il gioco offensivo fuori dal comune.

Inoltre, il suo rendimento con l’Atletico Madrid è stato importante, sebbene nelle ultime uscite l’attaccante non sia riuscito a mantenere il livello di sempre.

Insieme a lui a scardinare le difese avversarie in Russia c’era Kylian Mbappe, un fenomeno di neanche vent’anni che fa della velocità e della tecnica le sue armi migliori per andare a segno e far vincere la sua nazionale e il Paris Saint Germain, la squadra dominatrice in Francia.

Eppure, per vincere questo trofeo non bisogna sempre e solo far goal e lo sa bene Rapheal Varane, uno dei protagonisti della vittoria francese al mondiale con una grande presenza in difesa.

Inoltre, il centrale del Real Madrid è stato anche vincitore in Champions League quest’anno. 
Il traffico è intenso in cima al calcio mondiale e nessuno vuole perdere il primo Pallone d’oro post dominio Messi-Ronaldo.
 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Massimo Dallaglio

- Giornalista Ordine Nazionale Giornalisti Roma N° 111329 - Laurea in Sociologia Università di Bologna