Home / Scienza e tecnologia / Aeronautica / HYPLANE – IL JET SUPERSONICO MADE IN ITALY PER VACANZE NELLO SPAZIO

HYPLANE – IL JET SUPERSONICO MADE IN ITALY PER VACANZE NELLO SPAZIO

Link Sponsorizzati


Il progetto Hyplane punta alla realizzazione di un aereo supersonico che sfrutta il volo parabolico per supportare i voli intercontinentali o addirittura portare le persone nello spazio.
All’interno del CNS, un team di scienziati sta lavorando alla costruzione di un super aereo capace di volare fino a 70 km di quota. “Un mezzo che può essere utilizzato anche come per collegare più velocemente punti distanti della Terra, sfruttando il volo parabolico” spiega Gennaro Russo, direttore del CNS. Questo jet supersonico potrebbe essere capace di percorrere la tratta Roma-New York in sole 2 ore. Attualmente il CNS è impegnato nella ricerca di personale da impiegare nel progetto.

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati



HYPLANE - IL JET SUPERSONICO MADE IN ITALY PER VACANZE NELLO SPAZIOIl progetto Hyplane è coordinato dall’Università Federico II di Napoli, ma il velivolo è in fase di studio presso le Università di Torino, Roma e Milano. Grazie ad un sapiente mescolarsi di tecnologie provenienti dall’aeronautica tradizionale e spaziale, si è arrivati ad ideare un veicolo molto simile ad un Concorde, ma con un design molto più affascinante. Il mezzo, lungo circa 26 metri, peserà appena 25 tonnellate e potrà trasportare 6 persone. “L’aereo è in grado di volare alla quota di 30 chilometri – prosegue Russo – e di arrivare alla quota di 70 chilometri con 3 salti parabolici, che fanno provare l’esperienza della microgravità”.

Gli scienziati vorrebbero progettare Hyplane dandogli le caratteristiche di un piccolo spazioplano in grado di decollare e atterrare orizzontalmente, seguendo le norme che disciplinano i normali voli di linea. Nulla di complicato da aggiungere: l’Hyplane potrà partire ed atterrare da comuni aeroporti.

HYPLANE - IL JET SUPERSONICO MADE IN ITALY PER VACANZE NELLO SPAZIOGrazie ad un potentissimo reattore, sarà in grado di viaggiare a circa 5.000 km/h superando tre volte la velocità del suono! L’idea è quella di utilizzarlo per il turismo spaziale e per il trasporto intercontinentale. Per trasporto di persone ma anche di merci.

Proprio come Hyplane, la partita per il futuro del nostro paese si gioca anche nello Spazio e noi Italiani, abbiamo sicuramente tutti i mezzi per giocarla da protagonisti. E’ dunque sicuramente un bene che le imprese, come quelle di Samantha Cristoforetti, abbiano contribuito a riportare al centro dell’attenzione sugli italiani riguardo questo campo, anzi, per dirlo con le parole di Roberto Paura, presidente dell’Italian Institute for the Future “Lo Spazio incoraggia a guardare al futuro. Non arrendiamoci all’idea che l’Italia debba restare tagliata fuori dalla nuova era spaziale che si sta aprendo”

Guarda il video:

Link Sponsorizzati


di Manuela Camporaso

Credits: http://thenexttech.startupitalia.eu

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Manuela Camporaso